logo
Background

Hrvatsko nacionalno svetište

Majke Božje Bistričke

U Isusu, Sinu Božjem, rođenom od Djevice Marije, zasjala je dobrostivost i čovjekoljublje našega Gospodina. Zbog toga je svatko od nas ljubljen od Boga. Božja dobrota zahvaća sve ljude, svaki ljudski stvor, svaku ženu i svakoga muškarca. U tome je i tajna božićne radosti i veselja, božićne dobrote i mira, što se tako spontano o Božiću razliježe na ljude dobre volje i potiče pjesmu hvale i zahvaljivanja Bogu za njegovo neizmjerno milosrđe. I ovih će se dana postaviti izravno pitanje o tome što je privlačno u Božiću, zašto ljudi rado dolaze u crkve, zašto su drukčijega raspoloženja, što ih potiče na dobro…

Božić je objava da je svaki čovjek ljubljen od Boga. Tako jednostavno i duboko: Božić nam govori Božjom ljubavlju; Božić unosi tu ljubav u međusobne odnose; Božić iznosi iz nas snagu svoje ljubavi koja prebiva u nama po Duhu Svetom.
˜— kardinal Josip Bozanić, Božić 2017.

kip

Preghiera alla Madonna di Bistrica

O Madonna di Bistrica, nella tua bonta di Madre tu hai scelto sul territorio dello Zagorje croato una localita che, da te, ha preso il nome di Maria Bistrica. Qui viene onorata la tua immagine mira- colosa. Qui si trova il tuo santuario, nel quale ricopri tutti i tuoi fi' gli delle tue grazie. Tu risani le ferite spirituali e corporali dei sof- ferenti di questa Terra e realizzi i desideri di coloro i quali ricorro' no speranzosi a te. Tu conosci tutti i miei bisogni spirituali e cor' porali. Ho deciso di rivolgermi a te, Madre di Dio e mia, per aprirti il mio cuore e manifestarti i miei desideri. Tu che sei la ma- dre di Gesu e madre mia, che nella tua bonta non hai mai respinto da te nessuno, ascoltami ed esaudisci la mia preghiera. Amen.
La statua votiva della Madonna di Bistrica risale alla fine del XV secolo, ed appartiene alla serie delle cosiddette “Madonne nere”, anche se in occasione del suo restauro e stato accertato che il CO' lore nero non e quello originale. Questa statua tardogotica in le- gno e opera di un maestro popolare, naive. La forza espressiva della statua di Maria Bistrica non sta tanto nella forma artistica, quanto nella sua importanza religiosa e nazionale. Inizialmente la statua era custodita nel primo santuario che sorgeva sul colle Vinski Vrh dove fu posta nel 1499; successivamente, nel 1545, venne sepolta nella chiesa parrocchiale di Marija Bistrica, dove venne ritrovata nel 1588. Nuovamente occultata, immurata, e dimenticata, fu ritrovata per la seconda volta nel 1684..
Il trasloco della statua, il suo occultamento e due ritrovamen' ti suscitarono la venerazione e rafforzarono la fede nella sua forza miracolosa. La Madonna di Bistrica fu la consolatrice dei cristiani all’ epoca del pericolo turco, protettrice poi nella prima e nella se' conda guerra mondiale, cosi come nella guerra patriottica
1991-95.
Salute degli ammalati, rifugio dei peccatori, consolatrice degli afflitti, soccorritrice dei cristiani, Madonna di Bistrica, prega Dio per noi!

LA MADONNA DI BISTRICA

Santuario Mariano Nazionale della Croazia

Cenni storici
Il santuario della Madonna di Bi- strica in localita Marija Bistrica e il piu importante santuario mariano e centro di pellegrinaggi in Croazia, ed occupa pertanto un posto centrale nella vita religiosa del popolo croato. Percio e stato ufficialmente proclamato San-tuario nazionale croato.
A Marija Bistrica affluiscono an-nualmente centinaia di migliaia di pel-legrini per inchinarsi davanti alla mi-racolosa statua nera della Madonna, vivendo la gioia dell’incontro con Dio, provando consolazione e pace dell’anima, ritornando alle proprie case colmi di nuova energia per vivere una vita cristiana in famiglia e nella societa

Posizione geografica
Il santuario della Madonna di Bi-strica si trova nella Croazia nord-occi-dentale, nell’amena regione dello Za- gorje che e tutta colline, vallicelle e piane, posta fra le montagne Zagre- backa Gora (detta pure Medvednica), Kalnik, Ivanscica, Strahinjica e Ma- celj. Amministrativamente appartiene alla Contea di Krapina e Zagorje, e sito in una conca sovrastata dalle pendici nord-occidentali della Zagre- backa Gora.
Marija Bistrica sorse intorno al santuario, sulle pendici meridionali della collina Vinski Vrh, a 191 m. sul livello del mare, sulla sponda destra del torrente Bistrica dal quale il paese ha preso la seconda parte del nome, mentre la prima parte deriva dal nome della Madonna, Maria. Il Bistrica, qui, riceve le acque del ruscello Ribnjak.

Il paese di Marija Bistrica
Bistrica, come luogo abitato, viene menzionato per la prima volta nel 1209 come possedimento feudale dello zuppano Vratislav. La Signoria di Bistrica, all’origine molto estesa, co-mincio ad essere suddivisa nel XVI se-colo in piu possedimenti feudali minori che, per donazioni reali, vennero as-segnati a vari feudatari per meriti ac-quisiti. Fra i possidenti si menzionano le famiglie nobili dei Keglevic, dei DraSkovic, dei Sermage e degli Je- lancic. Gli ultimi signori feudali furono gli Hellenbach. Un piccolo possedimento feudale nel territorio di Marija Bistrica apparteneva al Capitolo della cattedrale di Zagabria. Quando il bano/govematore della Croazia Josip Jelacic aboli la servitu della gleba nel 1848, Marija Bistrica divenne capoluogo di comune e di distretto, nonché sede di tribunale nell’ambito della Sottocontea di Zelina. Nel XX secolo M. Bistrica fu politicamente aggregata al distretto di Stubica. Con l’indipendenza della Croazia, nel 1990, e diventata capoluogo deU’omonimo Comune.

La parrocchia di Maria Bistrica
Le fonti storiche non ci dicono quando fu istituita la parrocchia cattolica di Marija Bistrica. Nel primo elenco giunto fino a noi delle parrocchie della Diocesi di Zagabria, risalente al 1334, Bistrica viene indicata come sede di parrocchia con un parroco e una chiesa parrocchiale consacrata agli apostoli Pietro e Paolo. Oggi, nella giurisdizione ecclesiastica, appartiene ancor sempre all ‘Arcidiocesi di Zagabria, all’arcidiaconato della Cattedrale zagabrese, decanato di Stubica.

Canto dei pellegrini

Arrivando al santuario: O Madonna di Bistrica, prega per noi.
Siamo tuoi pellegrini, dacci la tua benedizione.

Ritor:
Porgiamo a te le braccia, col cuore ti salutiamo: Ave, ave, ave Maria!

Ripartendo dal santuario: O Madonna di Bistrica, prega per noi.
Dobbiamo separarci,
V attimo e triste.

Ritor. Il: Moltiplica la nostra fede, rafforza la speranza, Madre riporta al gregge le pecore smarrite.

Kako do nas?